chi siamo sedi Cooperativa la nostra storia attività partners links downloads

3 - I Pescatori Buranelli - Società Mutua Cooperativa di Previdenza e Lavoro
(Fondata il 17 Luglio 1898)

Il seme della Cooperazione era ormai germogliato. Non andata a buon fine la Cooperativa fondata nel 1896 a causa di "opposizioni che trovavano appoggio in argomenti di idraulica lagunare", come ebbe più tardi a confermare il Dott. G. Naleto in una relazione tenuta al Congresso di Pesca e Acquacoltura di Milano nel settembre del 1906, rammentando che la Cooperativa era sorta per gestire i fossi circostanti le fortificazioni militari; due anni più tardi il 17.07.1898, circa cento pescatori diedero vita ad un nuovo organismo che assunse la denominazione di "I Pescatori Buranelli".
Il giornale dell'epoca "La Gazzetta di Venezia" così riporta la notizia:
"Gazzetta di Venezia
Martedì 19.07.1898
Anno CLVI - 197

Burano - Ci scrivono 18.07.1898
Una cooperativa fra pescatori. Ieri l'altro si radunarono in una aula scolastica circa cento pescatori i quali, dopo un breve discorso del Prof. Levi Morenos, costituirono legalmente per atto del notaio De Toni una Società Cooperativa di Previdenza e Lavoro fra pescatori intitolata: "I Buranelli".
Procedettero seduta stante alla nomina delle cariche eleggendo i pescatori Torcellan Vittorio a Presidente, Dei Rossi Angelo detto Stella a Vicepresidente e i Sig. Prof. D. Levi Morenos, A. D'Este, V. Pitteri, A. Zane, G. Tagliapietra a Sindaci.
La Società è suddivisa in nove famiglie cooperative, secondo il diverso genere di pesca esercitato dai soci, e si propone soprattutto la previdenza per malattia e per vecchiaia: è una istituzione che, bene guidata, può tornare molto utile alla classe numerosa e povera dei pescatori."
La caratteristica della nuova cooperativa è che recepiva le varie realtà di pesca allora esistenti.
Le Famiglie Cooperative allora operanti erano:

TRATTA DI MARE
TRATTA DI LAGUNA
TRATTA DI CANALE
PESCA-NOVELLANTI
COGOLANTI E CHEBANTI
TRATTARIOLI - FOSSINANTI - CAPARIOLI
TASTANELLANTI E SCHILERANTI
TRATTURANTI
SERAGLIANTI

Due rappresentanti per ogni Famiglia formavano il Consiglio, che proponeva all'Assemblea una terna da cui veniva eletto il Presidente, restando gli altri due Vicepresidenti.

Riportiamo le prime pagine dell'Atto Costitutivo della Cooperativa
(seleziona una foto per ingrandirla)

ingrandimento ingrandimento
ingrandimento
ingrandimento
ingrandimento
ingrandimento ingrandimento
ingrandimento
ingrandimento
ingrandimento

Al tempo della fondazione della cooperativa, la pesca del pesce "novello" anche se concentrata e limitata ai mesi di marzo, aprile e maggio, rivestiva grande rilevanza economica per il paese di Burano.
Tale pesca era effettuata non solo dai pescatori organizzati in cooperativa ma occasionalmente da altre categorie.
Per comprendere la rilevanza del fenomeno si riporta quanto pubblicato dalla rivista Neptunia nel n° 8/9 di Agosto - Settembre del 1898 su una corrispondenza del Dott. G. B. Voltolina, attento studioso della pesca lagunare:
“Trascrivo, per l'esattezza, il cognome dei molti capi compagnia.
La compagnia Rossi Santiseppo, sandoli 13 - Coccolo sandoli 11 - Marcello, Foggia, Caenazzo, Strozza, 8 sandoli per ciascuna compagnia, cioè 32 sandoli - Borin, Cibozzo, Marietto, Bonin, Pansa Antonio, 6 sandoli per ciascuna, cioè 30 - Tamagoro, Manfea, Spinello, Cagarelle, Valezan, 5 sandoli, cioè 25 - Manon, Ciabin, Baionetta, Contaretto, Manzato, Mastrilli, Lucca, Sacca, Bosetta, Tampei, 4 sandoli per cadauno, cioè 40 - Contadin, Panna, Tamagoro, Marcello Ant. Bognolo, Ciceri, Gazzarelle, Tomà, Boseghetta, Cincciolon, Puppo, Trappa e Mondo compagnie di 3 sandoli, cioè 39 - Fiumea, Tornà Ant., Turlanetto, Suffa, Rosso, Bognolo, Santiame, Cegnazza, Furghella, Scarpo di 2 sandoli, cioè 20.
Altri 20 sandoli circa di pescatori isolati, e circa 70 sandoli di pescatori improvvisati, vignaroli, barcajuoli, operai ecc.
Come si può rilevare il totale dei sandoli è di n° 275; considerando che per ogni sandalo occorrevano tre pescatori il totale delle persone impegnate era di 825.”
L'articolo prosegue illustrando le statistiche del pescato:

EPOCA

QUALITÀ

QUANTITÀ

Prezzo
per
mille

N
dei
Sand.

OSSERVAZIONI

20 - 26
Marzo
1898

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli

550.000
1.800.000
50.000
480.000

7.00
6.00
6.00
2.00

300

I compratori preferirono acquistar il pesce separatamente specie per specie; manca quindi il pesce frammischiato; Buona pesca di pesce novello anche a Chioggia, dove Orade e Lotregani  Pagati a 5

26
Marzo
2
Aprile

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli

100.000
1.000.000
60.000
800.000

7.50
5.50
5.00
2.50

280

La continua pioggia, il vento sciroccale e la straordinaria alta marea, difficoltarono la pesca e specialmente quella delle Orade.

2
Aprile
9
Aprile

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli

150.000
700.000
70.000
1.200.000

9.00
4.00
4.00
2.50

270

Il prezzo dei Lotregani ribassa straordinariamente, non solo in causa della quantità che si trova nel mercato, ma perché è una specie che per molte valli è poco remunerativa e i chioggiotti non ne vogliono acquistare.

9
Aprile
15
Aprile

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti

360.000
400.000
90.000
800.000
40.000

11.50
4.00
4.00
3.00
4.00

220

Magnifica pesca di Orade in causa delle splendide giornate, del morto dell'acqua e delle grandi magre.

15
Aprile
22
Aprile

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti

80.000
150.000
75.000
1.000.000
25.000

14.00
4.00
4.00
3.00
6.00

210

Questa settimana ebbe luogo la prima pesca a Caorle; i prezzi furono di £. 8 per mille i Lotregani, e di £. 14 le Orade.
Alcune piccole compagnie si sciolgono perché non trovano nel prezzo del pesce convenienza di pesca.

EPOCA

QUALITÀ

QUANTITÀ

Prezzo
per
mille


dei
Sand.

OSSERVAZIONI

22
Aprile
29
Aprile

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti

100.00
120.000
80.000
500.000
40.000

17.00
4.50
4.50
3.50
6.50

200

Prima comparsa dei boseghini però in quantità così piccola  da non poter essere venduta separatamente nel mercato.

29
Aprile
7
Maggio

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti

45.000
75.000
70.000
240.000
20.000

20.00
5.00
5.00
3.50
7.00

120

La maggior parte dei pescatori abbandonano la pesca del pesce novello, perché non più remunerativa. La sola speranza della pesca dei Boseghini  e l'inerzia di cambiar genere di pesce, trattiene alcuni.

7
Maggio
15
Maggio

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti
Boseghini

10.000
20.000
20.000
50.000
10.000
50.000

24.00
6.00
6.00
6.00
11.00
12.00

20

Bava in su alla mattina, e scirocco alla sera, oppur se la bava tira drio al sol,sono le migliori condizioni atmosferiche  per la vegnua dei Boseghini, questa settimana queste condizioni si sono verificate col Borin alla mattina e col sirocco alla sera.

15
Maggio
22
Maggio

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti
Boseghini

4.000
15.000
15.000
10.000
6.000
130.000

27.00
6.00
6.00
4.00
11.00
13.00

60

Causa le frequenti depressioni atmosferiche il pesce in genere è rimasto così piccolo da poter essere ancora facilmente pescato colla tela invece che col bragotto.

Ciò fa meravigliare anche i vecchi pescatori di pesce novello. I Boseghini sono quasi tutti acquistati dai chioggiotti .

EPOCA

QUALITÀ

QUANTITÀ

Prezzo
per
mille


dei
Sand.

OSSERVAZIONI

22
Maggio
29
Maggio

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti
Boseghini

8.000
20.000
20.000
15.000
10.000
60.000

28.00
6.00
6.00
4.00
11.00
13.00

40

Pesca abbondante di Boseghini nella Laguna di Caorle; i pescatori del luogo trovano la convenienza di trasportarli e di venderli a Chioggia al prezzo di 10 a 12 Lire.

29
Maggio
5
Giugno

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti
Boseghini

6.000
10.000
11.000
15.000
18.000
65.000

30.00
6.00
6.00
4.00
11.00
11.00

25

A Caorle si calcola che nella metà di Maggio furono pescati nella sua Laguna circa 300.000 Boseghini.
La sola valle di S. Gaetano ne seminò oltre 130.000 al prezzo di 7 e 8 Franchi.

5
Giugno
11
Giugno

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti
Boseghini

5.000
4.000
4.000
6.000
5.000
30.000

35.00
8.00
8.00
5.00
11.00
11.00

20

I vecchi pescatori Buranelli dicono che con S. Alban è terminata la pesca dei Boseghini, S. Alban viene il 21 giugno.

11
Giugno
17
Giugno

Orade
Lotregani
Verzelate
Bottoli
Baicoletti
Boseghini

3.000
 incalcolabile
incalcolabile
incalcolabile
incalcolabile
10.000

30.00




12.00




10

 

Oltre

Boseghini

3.000

12.00

5

 

Riassunto annata 1898

Qualità

Quantità (n°)

Prezzo (£.)

Orade

1.421.000

14.827

Lotregani

4.314.000

22.637

Verzelate

564.000

2.672

Bottoli

5.116.000

14.340

Baicoletti

174.000

1.250

Boseghini

348.000

4.270

totali

11.937.000

59.996

Anche di questa Cooperativa non si conoscono le cause che portarono alla cessazione della sua attività; però sotto la spinta della Legge sulla pesca n° 378 promulgata l'11.07.1904, che per la prima volta concedeva alcuni benefici economici ai pescatori costituiti in Sindacati e prevedeva la concessione di spazi acquei a Società consorziate per tramite delle organizzazioni sindacali, sorse una nuova Cooperativa che si prefisse come scopo principale la costruzione di una "tintoria delle reti".